Vai ai contenuti

Variante alla SS77 Val di Chienti

Il progetto del potenziamento (raddoppio) della SS77 è stato il primo intervento di quello che è poi divenuto il Quadrilatero Umbro-Marchigiano ovvero il potenziamento delle trasversali (SS76 e SS77) che collegano la Orte Ravenna (E45) con l’autostrada adriatica (A14).
Dopo aver redatto il progetto preliminare della nuova SS77 tra lo svincolo di Sfercia e Muccia alla fine degli anni ’90, INTEGRA è stata incaricata della progettazione definitiva per Appalto Integrato del tratto Sfercia - Ponte La Trave, diviso in due lotti, oggi entrambi realizzati: il primo tra lo svincolo di Sfercia (Camerino) dove finiva la doppia carreggiata realizzata negli anni ’80 e colle Sentino II ovvero la fine del lago di Polverina, appaltato e realizzato negli anni 2000, ed il secondo fino a Ponte La trave, progetto confluito poi nel I Maxilotto della Quadrilatero ed anch’esso oggi realizzato ed in esercizio.

I due lotti includono numerose opere d’arte, sia viadotti che gallerie naturali ed artificiali, con il tracciato che sale di quota dallo svicolo di Sfercia fino alla piana della Maddalena costeggiando per un lungo tratto il lago di Polverina.
Il progetto è stato il primo grande esempio di infrastruttura negoziata e concordata con l’appena istituito Ministero dell’Ambiente e in effetti interessa aree di grande valore paesaggistico.
luogo Marche - Italia
data 2003 - 2007
cliente  Provincia di Macerata


Variante alla SS77 Val di Chienti
caratteristiche principali
lunghezza complessiva viadotti 1.000m
lunghezza complessiva gallerie naturali 1.222m
lunghezza complessiva gallerie artificiali 318m
Integra S.R.L. - Petrangeli - Usai - Andreocci - Pietrantoni
INTEGRA Ingegneria Territorio Grandi infrastrutture srl
Via di Sant'Erasmo 16,  00184 Roma,  P.I. 06431641007
facebook
linkedin
instagram
linkedin
Torna ai contenuti