R CUBO



Il restauro rappresenta uno degli interventi di maggior rilevanza nell'ambito del patrimonio edilizio in quanto, in particolar modo in Italia, le possibilità nel settore delle nuove costruzioni sono sempre meno numerose, mentre il recupero dell'esistente si sta rivelando non solo economicamente vantaggioso, ma storicamente e culturalmente doveroso.

Parallelamente agli interventi sul patrimonio edilizio negli ultimi anni cominciano a rendersi necessari anche interventi nel settore infrastrutturale. Ponti e viadotti, talvolta di grande pregio artistico, sono strutture sottoposte ad azioni meccaniche più consistenti rispetto alle opere edilizie e quindi soggette a fenomeni di degrado più rapidi e rilevanti. Per le opere in cemento armato va inoltre considerato che, all'epoca della loro costruzione, non vi era ancora una piena comprensione delle caratteristiche del nuovo materiale, così che oggi si possono presentare problemi di durabilità. Sulla scorta dell'esperienza maturata nel settore dei ponti, dell'architettura strutturale e in generale delle strutture in acciaio e cemento armato, INTEGRA e l'associata Integra Architettura, hanno costituito al proprio interno il nuovo settore R CUBO.

R CUBO racchiude al proprio interno le tre attività principali di intervento:

RAFFORZAMENTO, ovvero la componente strutturale dell'intervento;
RIABILITAZIONE, cioè la "rifunzionalizzazione" degli elementi che non soddisfano le richieste prestazionali per loro scadimento o per mutate esigenze fruitive;
RESTAURO, nel senso di conservazione del patrimonio architettonico a spiccato valore artistico-monumentale o più semplicemente storico-culturale.

Il gruppo di lavoro comprende, tra le figure di riferimento  tecnico-scientifico, il Prof. Marco Petrangeli ed il Prof. Alberto Viskovic.

NEWS
WORKS IN PROGRESS
VIDEO